La Programmazione dei Lavori PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 13 Gennaio 2009 18:13

La normativa sia nelle opere pubbliche art. 36 DPR 554/99 prevede:

La predisposizione di un diagramma che rappresenti graficamente la pianificazione delle lavorazioni, nei suoi principali aspetti di sequenza logica e temporale, ferma restando la prescrizione all'impresa, in sede di capitolato speciale d'appalto, dell'obbligo di presentazione di un programma di esecuzione delle lavorazioni riguardante tutte le fasi costruttive intermedie, con la indicazione dell'importo dei vari stati di avanzamento dell'esecuzione dell'intervento alle scadenze temporali contrattualmente previste.


La normativa nei lavori privati art. 3 D. Lgs. 494/96 prevede:

Il committente o il responsabile dei lavori, nella fase di progettazione dell'opera, ed in particolare al momento delle scelte tecniche, nell'esecuzione del progetto e nell'organizzazione delle operazioni di cantiere, si attiene ai principi e alle misure generali di tutela di cui all'articolo 3 del decreto legislativo n. 626 del 1994. Al fine di permettere la pianificazione dell'esecuzione in condizioni di sicurezza dei lavori o delle fasi di lavoro che si devono svolgere simultaneamente o successivamente tra loro, il committente o il responsabile dei lavori prevede nel progetto la durata di tali lavori o fasi di lavoro.

Il programma Lavori secondo i metodo PERT:

  • Viene espresso mediante un grafico di tipo reticolare;
  • Gli elementi del grafico sono collegati da di loro;Insieme di legami e precedenze che intercorrono tra le varie attività;Alle singole attività vengono assegnate le relative durate;
  • Sono utili nella prima fase della progettazione, meno utili durante l'esecuzione.

Il programma Lavori secondo i metodo GANTT:
  • Viene espresso mediante barre;
  • Le barre indicano la durate della singola attività, l'inizio e la fine di ogni singola attività;
  • Le attività sono previste mediante un programma lavori;
  • Ad ogni attività viene data una data di inizio ed una data di fine lavori;Sono soprattutto utili durante l'esecuzione dei lavori;Il diagramma di GANTT va aggiornato durante l'andamento dei lavori.

Obbligo per i Coordinatori

I coordinatori per la progettazione devono predisporre in collaborazione con il progettista il programma dei lavori (o il cronoprogramma) per macro fasi, le macro fasi di lavoro rappresentano le principali attività che verranno svolte nell'esecuzione dei lavori.
Il coordinatore per l'esecuzione dei lavori dovrà verificare che gli aggiornamenti proposti dai singoli appaltatori durante l'esecuzione dei lavori non comportino rischi dati dalle interferenze e sovrapposizioni di fasi di lavoro.

Finalità del Programma Lavori

Pianificare le fasi di lavoro, indicando la relativa durata (inizio-fine, fine -inizio, durata) le sovrapposizioni temporali (attività svolte nello stesso tempo), le sovrapposizioni spaziali (attività svolte nello stesso luogo), e le sovrapposizioni spaziali e temporali (svolte nelle stesso tempo e nelle stesso luogo).
Il Programma Lavori, se ben pianificato permette la riduzione dei rischi dati da attività svolte nelle stesso tempo e nelle stesso luogo.

Ultimo aggiornamento Martedì 10 Marzo 2009 10:04