Formazione sui rischi
Formazione su Rischi Specifici legata a Fasi di Lavoro e/o Attività
La normativa vigente in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro sottolinea la necessità di formare i lavoratori ai rischi specifici delle fasi di lavoro o delle attività che essi dovranno svolgere.

Casi particolari sono rappresentati da quelle attività che espongono i lavoratori al rischio di amianto, piombo o rumore, o ancora a rischio biologico o cancerogeno.

In questi casi, è fondamentale che la formazione sia completa e ripetuta periodicamente, riguardo ai rischi connessi con l'esposizione dei lavoratori all'agente, le misure tecniche di prevenzione, ed ancora le misure di emergenza da adottare in caso di superamento dei valori limite della sostanza.
 
Formazione in caso di Introduzione di Nuova Tecnologia
Il D. Lgs. 81/08 all'art. 37 stabilisce che la formazione deve essere effettuata anche in caso di introduzione di nuova tecnologia.

E' necessario infatti che i lavoratori siano formati all'utilizzo corretto e sicuro del nuovo macchinario in quanto ogni trasformazione che interferisce con il modo di lavorare deve essere accompagnata da un processo di formazione delle risorse umane coinvolte.
 
Formazione all’ uso corretto dei DPI
L'art. 74 del D. Lgs. 81/08 definisce il dispositivo di protezione individuale come una qualsiasi attrezzatura (che serva a proteggere testa, udito, occhi e viso, vie respiratorie, mani e braccia, piedi e gambe, altre parti del corpo, oppure protezione contro le cadute dall'alto) destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi che possano minacciarne la sicurezza o la salute nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo.
Leggi tutto...
 
Formazione del RSPP
Il D. Lgs. 81/08 prevede che venga fornita una formazione specifica, relativa a quei soggetti che hanno un ruolo nell'assicurare condizioni di salute e di sicurezza nell'ambiente lavorativo.
Il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione, designato dal datore di lavoro deve essere una persona - interna o esterna all'unità produttiva - in possesso dei requisiti come da D. Lgs. 81/08, art. 32.
Leggi tutto...
 
Formazione del RLS
Il D. Lgs. 81/08 prevede che venga fornita una formazione specifica, relativa a quei soggetti che hanno un ruolo nell'assicurare condizioni di salute e di sicurezza nell'ambiente lavorativo.
I rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza sono eletti o designati dagli altri lavoratori per occuparsi degli aspetti concernenti la salute e la sicurezza durante il lavoro.
Leggi tutto...
 
Formazione per Apprendisti
Punto focale a questo riguardo è quello della formazione degli adulti, purtroppo spesso si è portati a pensare a modelli scolastici di tipo frontale con un insegnante e gli allievi in un'aula per un certo numero di ore.

La formazione degli adulti è un fenomeno che riguarda qualsiasi ambito lavorativo, basti pensare alla vecchia forma di apprendistato, dove un anziano trasferiva ad un giovane il "saper fare".
Leggi tutto...
 
Formazione dei Lavoratori Neo Assunti
Ai sensi dell'art. 37, comma 4 lett. a del D. Lgs. 81/08 la formazione deve avvenire all'atto dell'assunzione.

E' di fondamentale importanza operare nel presente contesto, un distinguo tra formazione professionale e formazione alla sicurezza come intesa dal decreto.

La formazione professionale è quel processo che mira a fornire un complesso di tecniche e conoscenze operative che facilitano la padronanza della mansione assegnata. La sola formazione professionale mirata all'obiettivo "prevenzione e protezione" dai rischi, non è in grado di modificare i comportamenti dei soggetti.
Leggi tutto...
 
Formazione Addetti alle Emergenze
Attività formative specifiche devono essere riservate, poi ai lavoratori incaricati del pronto soccorso, della lotta antincendio e dell'evacuazione (D. Lgs. 81/08, art. 37, comma 9).

La lettera circolare del Ministero dell'Interno del 12 marzo 1997 (prot. n. 770/6104, allegati 6, 7 e 8), stabilisce i contenuti minimi e la durata dei corsi di formazione per gli addetti alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, indicando tre percorsi formativi diversi, in relazione alla tipologia di attività e del livello di rischio di incendio (elevato, medio o basso).
Leggi tutto...
 
Formazione dei Lavoratori al Cambio di Mansione

Ai sensi dell'art. 37, comma 2, lett. b del D. Lgs. 81/08 la formazione deve avvenire al momento di un trasferimento o di un cambiamento di mansione del lavoratore.

Il datore di lavoro ha l'obbligo di far sì che un lavoratore già assunto con una determinata funzione, al momento di un eventuale trasferimento o di una variazione del proprio incarico, venga formato alla metodologia per lo svolgimento corretto e senza rischi del nuovo compito assegnatogli.

Leggi tutto...
 
Gli Obblighi del Datori di Lavoro
La conoscenza dei rischi e delle misure di prevenzione e protezione costituisce solo il primo passo per l'adozione di comportamenti sicuri. Infatti è impossibile pretendere di modificare i comportamenti dei soggetti solo sulla base dell'acquisizione di nuove conoscenze, ma è necessario intervenire sugli atteggiamenti degli stessi e questo può essere realizzato mediante la formazione dei lavoratori. Il D. Lgs. 81/08 assegna al datore di lavoro, ai dirigenti ed ai preposti, nell'ambito delle loro competenze, il compito di assicurare che ciascun lavoratore, riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di sicurezza e di salute, con particolare riferimento al proprio posto di lavoro ed alle proprie mansioni.
Leggi tutto...
 
Il Ruolo Strategico

Per prevenire gli incidenti sul lavoro e le malattie professionali è indispensabile che i soggetti interessati conoscano i rischi cui possono andare incontro nei luoghi della loro attività lavorativa e le necessarie protezioni collettive e individuali.

Ma altrettanto indispensabile è l'interiorizzazione dei convincimenti necessari per indurre procedimenti lavorativi e comportamenti coerenti con l'obiettivo della sicurezza.

L'attenzione alla sicurezza deve essere sempre presente, come una delle componenti essenziali: nella definizione di un ambiente lavorativo funzionale, nell'impiego dei materiali, nell'uso di strumenti attrezzature e macchine e nella loro manutenzione, nell'individuazione delle procedure di preparazione ed esecuzione delle varie fasi lavorative, nell'analisi e previsione delle conseguenze degli atti lavorativi nelle condizioni date.

Formare alla sicurezza significa dunque trasferire valori, convincimenti e conoscenze perché questi si traducano in comportamenti consapevoli e in modi di operare coerenti.

Enti accreditati alla formazione

Il D. Lgs. 81/08 all'art. 10 individua gli enti accreditati alla formazione, negli organismi paritetici, costituiti al livello territoriale, tra le organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori.
Gli stessi organismi fungono, in prima istanza da riferimento in merito a controversie riguardanti l'applicazione dei diritti di rappresentanza, informazione e formazione, previsti dalla normativa vigente.

 
Riferimenti Legislativi
Dal 16 maggio 2008 i principali riferimenti normativi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro sono:

D.Lgs. 81/2008
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro;

D.M. 10/03/1998
Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell'emergenza nei luoghi di lavoro;
Leggi tutto...
 
Definizione
Una prima definizione di "formazione" riferita all'ambito professionale è contenuta nella legge quadro n° 845 del 21 dicembre 1978 ed è così espressa: "strumento della politica del lavoro" che deve tendere "a favorire l'occupazione, la produzione e l'evoluzione dell'organizzazione del lavoro in armonia con il progresso scientifico e tecnologico", nel quadro degli obiettivi di programmazione economica.
Leggi tutto...