Definizione PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 13 Gennaio 2009 14:29
Una prima definizione di "formazione" riferita all'ambito professionale è contenuta nella legge quadro n° 845 del 21 dicembre 1978 ed è così espressa: "strumento della politica del lavoro" che deve tendere "a favorire l'occupazione, la produzione e l'evoluzione dell'organizzazione del lavoro in armonia con il progresso scientifico e tecnologico", nel quadro degli obiettivi di programmazione economica.

La formazione professionale assume un'importanza primaria nell'economia industriale e post-industriale in quanto influisce direttamente sulla qualità delle prestazioni, riferite principalmente alle competenze tecniche richieste nelle diverse fasi dei processi produttivi: dalla progettazione, alla realizzazione sino alla gestione di servizi.

Nel 1994 nasce, in Europa, la cultura della "formazione continua", a partire da quell'anno, infatti, l'Unione Europea la inserisce, tra gli obiettivi finanziati dal Fondo Sociale europeo definendone come finalità quelle di "agevolare l'adattamento dei lavoratori e delle lavoratrici ai mutamenti industriali e alle evoluzioni dei sistemi di produzione".

Il Decreto Legislativo n° 81 del 9 aprile 2008 aggiunge ai concetti di formazione già espressi, quello di "formazione alla sicurezza" inteso come una formazione mirata alla crescita dell'individuo, attraverso un cambiamento che gli consenta di acquisire una maggiore preparazione nello svolgimento dell'attività professionale, ma soprattutto una maggiore consapevolezza dei rischi che il proprio ruolo e la propria condotta potrebbero comportare all'interno della realtà lavorativa nella quale opera.