Cosa sono, perché si producono e perché possono nuocere alla salute PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 13 Gennaio 2009 10:43
Le vibrazioni meccaniche sono movimenti oscillatori caratterizzati da una frequenza relativamente elevata e da una ampiezza relativamente piccola: in pratica, sono i piccoli spostamenti periodici di un elemento attorno al proprio punto di riferimento.

Esse vengono prodotte durante il funzionamento di una macchina o di una attrezzatura (moti alternati e scoppi di motori endotermici; moti alternati di motori elettrici; ingranaggi e manovellismi in moto; alberi, giunti e coppie coniche in rotazione; ecc. che possono essere ulteriormente amplificati da usura, incuria ed assenza/insufficienza di manutenzione da parte dell'Azienda o Ente) ed indotti su tutta o su parte della carcassa che, entrando in contatto con il corpo del lavoratore, vengono a diffondersi anche su questi.

Come gran parte dei rischi lavorativi che non producono una menomazione immediata, quali i tagli, gli schiacciamenti, le cadute dall'alto, ecc., le vibrazioni meccaniche vengono puntualmente sottovalutate o considerate "inevitabili" non solo dalle Imprese, ma dagli stessi lavoratori: tuttavia, l'esposizione prolungata alle vibrazioni meccaniche manifesta ugualmente i suoi nefasti effetti sulla salute degli operatori, semplicemente dilazionandoli in tempi lunghi e con differenti intensità da soggetto a soggetto.

Dai dati del 3rd European Survey on Working Conditions di Dublino del 2000 emerge come in Europa ben il 24% dei lavoratori sarebbe esposto a vibrazioni meccaniche, mentre in Italia il dato salirebbe addirittura al 26%.
vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio;
vibrazioni trasmesse al corpo intero.

Le prime sono quelle prodotte da utensili portatili, manufatti impugnati e lavorati su macchinario fisso o similari, mentre le seconde sono quelle prodotte da macchinari vibranti, veicoli, mezzi operativi o altro:

Elenco non esaustivo delle patologie potenzialmente correlate al lavoro esposto a vibrazioni meccaniche

Patologie da vibrazioni trasmesse al sistema mano braccio (HTV)

Sindrome da vibrazioni mano-braccio, caratterizzato da:
  • Fenomeno di Raynaud
  • Neuropatia periferica diffusa sensitiva
  • Lesioni cronico-degenerative dei segmenti ossei e articolari (artrosi, osteofitosi di polsi e gomiti
  • Tendinite
  • Peritendiniti
  • Tenosinoviti
  • Parestesie (formicolii)
  • Riduzione della sensibilità termica e tattile
  • Limitazione della capacità di manipolazione fine
  • Malattia di De-QuervainSindrome del tunnel carpale
  • Sindrome del dito bianco
  • Sindrome del canale di Guyon
  • Angiopatia da vibranti

Patologie  da vibrazioni trasmesse al corpo intero


Disturbi e lesioni a carico del rachide lombare:
  • Lombalgie e lombosciatalgie
  • Alterzioni degenerative della colonna vertebrale (spondiloartrosi, spondilosi, osteocondrosi intervertebrale)
  • Discopatie ed ernie discali lombari e/o lombosacrali
  • Alterazioni a carico del distretto cervino-brachiale
  • Alterazioni del sistema venoso periferico
  • Alterazioni dell'apparato gastroenterico
  • Alterazioni dell'apparato riproduttivo femminile
  • Alterazioni del sistema cocleo-vestibolare
Ultimo aggiornamento Martedì 13 Gennaio 2009 10:46